Arts

SONGWON ART CENTER

MASS STUDIES

Photos courtesy of Kyungsub Shin

SONGWON ART CENTER

MASS STUDIESarchmarathonMASS STUDIES
Fuji Bldg. 4F
683-140 Hannam 2-dong Yongsan-gu
Seoul 140-892, Korea
www.massstudies.com
Category:
Arts
Project selected:
SONGWON ART CENTER
Location:
Seoul, Korea
Year:
2012

Buk-Chon, sede del Songwon Art Center, è una delle poche zone scarsamente colpite dalla forte ondata di sviluppo che percorre la Corea dagli anni 1950. Il paesaggio urbano si basa su una rete irregolare di strade che si estendono su tutta la superficie, dove la Han-ok è la tipologia architettonica dominante. Negli ultimi 10 anni Buk-Chon ha assistito a un grande fermento, causato soprattutto dal nuovo interesse del pubblico per l’urbanistica tradizionale. Le Han-ok (case coreane tradizionali) sono nuovamente oggetto di ammirazione e molti enti commerciali e culturali sono stati trasferiti nella zona per approfittare di questa tipologia.
n questo contesto sociale, è opinione condivisa che qualsiasi nuovo sviluppo locale debba risolvere il problema intrinseco di conservare i valori del luogo agendo nel contempo in modi nuovi sull’esistente. Non sorprende dunque che il nostro progetto abbia dovuto affrontare numerosi vincoli attenendosi alle condizioni proprie del sito. Il processo di progettazione è stato insolitamente lungo, in quanto non volevamo né che il progetto scendesse a compromessi sui vincoli né che si riducesse a una semplice trattativa sugli obblighi posti dal contesto. Il progetto è il risultato di un’ottimizzazione dei parametri, di una reazione sensibile all’ambiente circostante e dello sviluppo simultaneo di una logica rigorosa.


MUSEUM FOR ARCHITECTURAL DRAWING

SPEECH TCHOBAN & KUZNETSOV AND NPS TCHOBAN VOSS

Photos courtesy of Roland Halbe

MUSEUM FOR ARCHITECTURAL DRAWING

SPEECH TCHOBAN & KUZNETSOV AND NPS TCHOBAN VOSSarchmarathonSPEECH TCHOBAN & KUZNETSOV AND NPS TCHOBAN VOSS
Rosenthaler Straße 40/41
D-10178 Berlin, Germany
www.speech.su
www.nps-tchoban-voss.de
Category:
Arts
Project selected:
MUSEUM FOR ARCHITECTURAL DRAWING
Location:
Berlin, Germany
Year:
2013

Il fabbricato dal design minimale interagisce efficacemente con l’eclettico ambiente architettonico circostante, e costituisce una aggiunta al sito storico attentamente meditata.
La libertà della forma e i grandi frammenti di disegni architettonici sulla facciata hanno lo scopo di suscitare l’interesse dell’osservatore a visitare il museo. Ogni piano ha un proprio motivo plasmato nel cemento, che si ripete continuamente nell’intero fabbricato. Lo stesso motivo ritorna all’interno.
Il museo comprende una biblioteca all’entrata, sale espositive al primo e secondo piano, un archivio al terzo piano e una piccola sala di sosta con una vetrata, dove i visitatori possono sfogliare il catalogo della mostra, prendere appunti, conversare al di fuori della zona espositiva o semplicemente ammirare la vista sul parco.


JIANAMANI VISITOR CENTER

TEAMMINUS


JIANAMANI VISITOR CENTER

TEAMMINUSarchmarathonTEAMMINUS
Rm 815. Bld B. Dongsheng Plaza
Wu-Dao-Kou, Beijing 10083, China
www.teamminus.com
Category:
Arts
Project selected:
JIANAMANI VISITOR CENTER
Location:
Yushu, Qinghai, China
Year:
2013

Yushu è un centro religioso molto importante per i tibetani. La sua importanza deriva soprattutto da Jianamani, il tumulo buddista tibetano più grande del mondo.
Il Centro Visitatori di Jianamani serve sia i visitatori sia la comunità locale. A visitatori e pellegrini fornisce informazioni su Jianamani e la sua storia, integrate dalla visita ai siti storici circostanti, mentre agli abitanti locali offre un ufficio postale, una clinica, servizi igienici e un piccolo archivio di ricerca.
Il Centro Visitatori di Jianamani è realizzato per lo più secondo le tecniche di costruzione locali. La struttura in pietra è opera di muratori locali che utilizzano lo stesso tipo di roccia da cui sono estratte le pietre Mani. Le ringhiere intorno alla terrazza sul tetto e sulle piattaforme di osservazione sono di legno, con alcune parti riciclate dalle macerie dei terremoti.


EXPO-GATE

SCANDURRA STUDIO

Photos courtesy of Filippo Romano

EXPO-GATE

SCANDURRA STUDIOarchmarathonSCANDURRA STUDIO
Via Legnano 28
20121 Milan, Italy
www.scandurrastudio.com
Category:
Arts
Project selected:
EXPO-GATE
Location:
Milano, Italy
Year:
2014

Il progetto prevede un ampio spazio aperto, una piazza centrale tra due padiglioni simili a chioschi: la porta di accesso a EXPO 2015. La piazza centrale è concepita come un vuoto di grande fascino, uno spazio libero che può ospitare eventi di vario genere. Questa apertura rappresenta lo scambio vivace che caratterizzerà la città di Milano prima e durante EXPO 2015. Il nuovo info point, espressione di leggerezza, presenterà i prossimi eventi, senza assumere un carattere dominante. Le strutture esterne dei padiglioni sono state espressamente progettate per ospitare diversi tipi di mezzi di comunicazione.
Il progetto è realizzato secondo principi di leggerezza, trasparenza e modularità. Un’estetica che evoca suggestive strutture aeree, come la Tour Eiffel e altre ricerche sul significato e il potere della leggerezza. Lo scopo del progetto sta in effetti in questa serie di punti di riferimento, relativi a strategie di sostenibilità e di edilizia a basso impatto. È una complessa combinazione tra semplici elementi, che sfruttano tecnologie di base e materiali completamente riciclabili. Facile da costruire.


MARSAN MEDIA LIBRARY

ARCHI5

Photos courtesy of Sergio Grazia

MARSAN MEDIA LIBRARY

ARCHI5archmarathonARCHI5
48-50 rue Voltaire
93100 Montreuil, France
www.archi5.fr
Category:
Arts
Project selected:
MARSAN MEDIA LIBRARY
Location:
Place de la Caserne Bosquet,
40000 Mont-de-Marsan, France

Year:
2012

La Media Library è un potente simbolo culturale dell’area urbana di Marsan, un luogo di scoperta, incontro e scambio per gli utenti. È un edificio visibile e caratteristico, ma non soverchiante, che sorge al centro della caserma di Bosquet.
Il suo scopo principale è intensificare il dialogo con il solido insieme architettonico del luogo. Con il suo involucro pulito fatto di linee geometriche pure – un quadrato di 18,5 x 18,5 m2 – è un fabbricato dal layout classico, che tuttavia contrasta con la propria austerità compensando il sistema con un’apertura ad angolo sulla città.
La Media Library conferma la propria identità da qualsiasi angolo di osservazione. Di notte diventa una lanterna che dà vita alla piazza, trasformandola in un accogliente spazio aperto e trasparente.
L’intimità dell’utente è garantita dai solidi elementi architettonici che ispirano l’interazione visiva. Forse è proprio questo patio “a sorpresa”, quasi nascosto, che rende l’edificio tanto gradito al pubblico.