Education

SAC: STUDENT ACTIVITY CENTER

SUPERMACHINE STUDIO

Photos courtesy of Wison Tungthunya

SAC: STUDENT ACTIVITY CENTER

SUPERMACHINE STUDIOarchmarathonSUPERMACHINE STUDIO
57/7 Soi Chokchairuammit 16/13
Jompol Jatujuk Bangkok 10900 Thailand
supermachine.wordpress.com
Category:
Education
Project selected:
SAC: STUDENT ACTIVITY CENTER
Location:
Bangkok University, Rangsit Campus
Year:
2013
Rispetto ai numerosi altri interventi commissionati dall’Università di Bangkok, il SAC (Student Activity Center) è un progetto la cui realizzazione ha posto lo studio Supermachine di fronte a una delle maggiori sfide in assoluto. La difficoltà non riguardava esclusivamente la complessità dell’intervento in sé ma il fatto che l’edificio ultra ventennale, un tempo adibito a dormitorio, si estende su una superficie di 2,200 mq. Ciononostante la trasformazione di questo edificio non è stata la più radicale intrapresa dallo studio negli anni di attività progettuale.
Il SAC consiste di un insieme di strutture spaziali destinate allo svolgimento di attività quali fotografia, musica, corsi di danza Thai, più di 20 aule per l’insegnamento delle diverse materie curriculari, luoghi di sosta e incontro e una sala destinata agli allenamenti delle cheer leader del campus. L’intero piano formativo destinato agli studenti, per il quale non erano stati necessariamente previsti spazi dedicati, doveva trovare posto all’interno dell’edificio esistente.
Punteggiato da 12 cortili, il precedente edificio ospitava un dormitorio suddiviso in 32 stanze. Lungo 90 metri, il vecchio edificio appariva basso, buio e seriamente danneggiato dall’inondazione che ha colpito la Tailandia nel 2011. Il primo intervento è consistito nel far confluire i due tetti a spiovente in un nuovo unico tetto con l’intento di ottenere maggiore vivibilità degli spazi destinati a un numero crescente di utenti. Il rivestimento esterno dell’edificio è stato sostituito da un singolo materiale, la cui scelta è ricaduta sul cedro. Metà dello spazio interno è rimasto invariato ma si è provveduto a dipingerlo ex novo. Per il corridoio esistente è stata scelta una tonalità gialla, mentre quattro degli spazi vuoti sono stati trasformati in spazi condivisi e dipinti in diverse tonalità: viola, verde, rosa e celeste. La luce naturale che filtra attraverso i lucernari garantisce sufficiente luminosità ai nuovi spazi. Sul retro dell’edificio si trova una nuova struttura dedicata al club POM POM dell’Università di Bangkok. A lavori completati la palestra, la cui altezza si sviluppa per 16 metri, sarà il nuovo campo di allenamento delle famose cheer leader dell’Università di Bangkok che hanno riportato grande successo a livello internazionale.
Soprannominato “Toblerone”, un nome chiaramente ispirato al famoso cioccolato, da semplice struttura il SAC si è trasformato in un unico complesso edificio pubblico dalla forma allungata. L’architettura può anche essere “riciclata”.

EPOKA SOCIAL CENTER & DEPARTMENT OF ARCHITECTURE

ZAMBAK ARCHITECTS + CORDA


EPOKA SOCIAL CENTER & DEPARTMENT OF ARCHITECTURE

ZAMBAK ARCHITECTS + CORDAarchmarathonZAMBAK ARCHITECTS + CORDA
Zuhuratbaba Mahallesi Incirli Caddesi No:55 34147
Bakirkoy Istanbul, Turkiye
www.zambakmimarlik.com
Category:
Education
Project selected:
EPOKA SOCIAL CENTER & DEPARTMENT OF ARCHITECTURE
Location:
Tirana, Albania
Year:
2013

La sede del Centro Sociale Epoka e della Facoltà di Architettura (ESC+DA) fa parte del Campus dell’Università Epoka di Tirana, capitale dell’Albania. ESC+DA è il terzo fabbricato realizzato nell’ambito del progetto per il Campus Epoka ed è il risultato di un’analisi derivata dalla convivenza con il resto del campus, da una riflessione sui principali criteri di progettazione del campus e da una necessità di adattamento al nuovo programma.
Riforme successive hanno comportato modifiche del contenuto e del programma di costruzione. ESC+DA è stata invitata a ospitare una serie di attività che richiedono diverse relazioni spaziali. Mentre il fabbricato ospita la facoltà più emergente dell’università, alcune funzioni, come la sala conferenze, il bar e la mensa, i circoli sociali per gli studenti e la biblioteca, rispondono alle esigenze di spazio sociale dell’ateneo. ESC+DA, che si estende lungo il margine sud del campus, costituisce l’area pubblica principale insieme al cortile a nord.
Grazie alla composizione dello spazio e ai criteri di progettazione degli interni, ESC+DA, progettata per ospitare la facoltà di architettura, mira ad assumere un ruolo nell’insegnamento dell’architettura. Le decisioni di progettazione si materializzano all’interno di questa particolare struttura. Lo spazio che definisce gli elementi e il sistema d’infrastrutture al servizio del fabbricato diventa parte di una rete trasparente. Così, la trasparenza dei sistemi strutturali, meccanici ed elettrici diventa uno strumento didattico per gli studenti di architettura. In questo quadro si vuole esprimere l’essenza di ciascun materiale e, di conseguenza, l’effetto sullo spazio che questo definisce.


DPS KINDERGARTEN SCHOOL

KHOSLA ASSOCIATES


DPS KINDERGARTEN SCHOOL

KHOSLA ASSOCIATESarchmarathonKHOSLA ASSOCIATES
No.646, 1st 'D' Main Road,
Domlur Layout, Bangalore 560071
www.khoslaassociates.com
Category:
Education
Project selected:
DPS KINDERGARTEN SCHOOL
Location:
Bangalore, India
Year:
2013

La difficoltà principale era progettare e realizzare la costruzione del primo blocco dell’asilo da 35.000 piedi quadrati in 6 mesi a un costo di 1200 rupie/piede quadrato ($20/piede quadrato). Nel progettare e costruire un edificio così velocemente era necessario trovare un equilibrio tra le efficienze desiderate e la nostra idea di creare un ambiente caldo, giocoso e accogliente per i bambini, che fosse pieno di luce naturale e ben ventilato. Abbiamo perseguito questo obiettivo creando un efficiente sistema di moduli da utilizzare come blocchi di costruzione, partendo da un modulo base di aula da 700 piedi quadrati (35×20 piedi) che potesse essere replicato orizzontalmente o sovrapposto.
Come architetti, auspichiamo di riuscire a riprodurre questa tipologia semplice ma efficace per altri progetti nella zona.


THE KITE

C+S Architects

Photos courtesy of Alessandra Bello, Pietro Savorelli

THE KITE

C+S ArchitectsarchmarathonC+S Architects
Piazza San Leonardo 15
31100 Treviso, Italia
web.cipiuesse.it
Category:
Education
Project selected:
THE KITE
Location:
Fontaniva, Padova, Italy
Year:
2013

1.14 è un team, un gruppo di educatori, che sostengono le famiglie occupandosi dei bambini dopo l’orario scolastico e durante le vacanze. 1.14 adotta un nuovo metodo pedagogico che varia a seconda dell’età del bambino: da 1 a 6 anni tutto viene proposto come un gioco.
I proprietari della scuola, che sono anche i gestori del programma, hanno collaborato con C+S Architects ritenendo che un ‘approccio olistico’ potesse creare lo spazio giusto per uno scopo pedagogico, interagendo nel contempo con l’ambiente, in conformità al budget e ai tempi di consegna ristretti.
Il complesso è il primo di una serie d’interventi che 1.14 ha intenzione di realizzare in Italia per diffondere la propria visione.
1.14 the kite è un edificio creato intorno agli obiettivi pedagogici.
È un grande tetto, un aquilone catturato in volo e trasformato in un rifugio nel quale si svolgono le attività. L’orientamento a sud del fabbricato determina un’apertura opposta a nord che approfitta dell’ombra nel periodo estivo. L’aquilone è una spessa struttura in cemento priva d’isolamento, che sfrutta la propria inerzia termica per proteggere dal sole in estate e mantenere costante la temperatura all’interno degli spazi. Lo spazio interno è suddiviso in due parti: un’area polifunzionale più ampia e una più ristretta destinata ai bambini più piccoli. Ogni spazio è dotato di servizi igienici e zone di servizio.
Una serie di laboratori, percorsi di gara, recinti di sabbia e piscine definiscono lo spazio esterno.
All’interno, l’aquilone è arricchito con colori e materiali. Gli spazi sono flessibili e aperti.
All’interno dell’aquilone si snoda un percorso che collega le diverse attività possibili.